Ventennale di “Una scuola sugli sci”

Per noi della scuola media Luciani, è la settimana più attesa dell’intero anno scolastico. È la settimana che ci ripaga di tanta applicazione nello studio, ci gratifica per il nostro comportamento in classe e a casa, non ci fa dormire le notti che precedono la partenza. Andiamo a sciare sulle Alpi!! Si, avete capito bene, è la nostra settimana bianca!

Gli insegnanti della Luciani, con il permesso della nostra Preside e del Consiglio di Istituto, anche nel 2017 hanno organizzato quest’evento fantastico. E sono 19 anni consecutivi che la Luciani consente ai propri alunni di percorrere le piste di Ponte di Legno e del Tonale, di godere dei sensazionali panorami alpini e di sciare con i mitici maestri del nord.

Finalmente si parte e dopo un lungo viaggio in bus, arriviamo ai 1900 mt del Passo del Tonale al Tramonto. I professori hanno consentito di sceglierci i compagni di camera. Siamo eccitatissimi e all’ora di cena ci ritroviamo nel più bel ristorante che abbiamo mai visto, sfavillante di luci e con pareti di vetro che si aprono sulle piste, dove i gatti delle nevi saranno al lavoro per tutta la notte. Possiamo mangiare ciò che vogliano, con un’infinità di piatti e dolci.

Subito dopo cena, riunione con i professori che ci illustrano l’organizzazione della giornata tipo e ci spiegano per bene le regole da seguire.

Scendiamo poi all’American Bar dove un simpaticissimo animatore ci intratterrà fino all’ora del ritorno in camera. A luci spente dovremmo provare a dormire, ma come si fa! Per qualcuno di noi è la prima esperienza del genere e abbiamo troppe cose da raccontare.

La mattina successiva sveglia alle ore 7.30.

Qualcuno si è addormentato tardi ma gli insegnanti, inesorabili, non tollerano più di 5 minuti di ritardo.

Colazione alle ore 8.00 con la possibilità di scegliere anche cose diverse dal cornetto e dal caffellatte.

Qualcuno addirittura prova uova e bacon!

Andiamo all’incontro con i maestri a ognuno di noi viene assegnato un gruppo, dai principianti agli esperti, con un maestro.

Notiamo subito che il loro accento è molto diverso ma, sono simpatici e belli da vedere con le loro tute super sponsorizzate.

Sono bravissimi, hanno una pazienza incredibile e dopo neanche un’ora di lezione già ricordano tutti i nostri nomi e, soprattutto ci insegnano a sciare!!!!

La mattina vola via e, arrivate le 12.00, li lasciamo per tornare in hotel e metterci a tavola.

Gli insegnanti ci hanno detto che dovremmo prendere cibi leggeri e digeribili ma, qualche ragazzo non sa resistere all’invito del sontuoso buffet del Pian di Neve e si dimentica dei consigli dei professori.

Il tempo in alta montagna scorre veloce e già è arrivata l’ora di recarci di nuovo sulle piste per altre due ore di sci, accompagnati dai maestri.

Ogni ragazzo cerca di migliorare e mettere in pratica gli insegnamenti. La concentrazione è massimale e l’attenzione viva perché stiamo vivendo un’avventura bellissima.

Al ritorno in albergo, dopo la meritata doccia, ci intratteniamo in camera a chiacchierare e poi scendiamo nella hall dove incontriamo tutti gli altri.

Siamo veramente felici!

Arriva la cena e l’aria di montagna e lo sci ci hanno messo una fame da lupi.

L’assalto al buffet è garantito e così anche quello ai dolci finali.

Il dopocena ci vede tutti a ballare con ragazzi dell’animazione e, stavolta, quando andiamo a letto, dormiamo subito!

Quella descritta è la giornata tipo della settimana bianca al Tonale.

Le giornate volano via, il tempo è splendido con sole fisso, le temperature sono miti.

Diventiamo sempre più bravi, grazie ai nostri maestri. Addirittura il terzo giorno, gli esperti con il loro maestro, hanno percorso una delle piste nere più famose delle Alpi, la “Paradiso”. Al ritorno in albergo ci hanno raccontato l’emozione fortissima che hanno provato nel percorrerla.

Noi non siamo ancora così bravi ma ci impegneremo tanto per poterla discendere i prossimi anni. Il venerdì, appena pranzo, c’è la gara! Dodici porte di slalom gigante con cronometraggio ufficiale.

Quando i maestri ci danno i pettorali di partenza ci viene la fifa blu ma poi, una volta partiti, pensiamo soltanto ad andare veloci e a fare un buon tempo.

Il venerdì pomeriggio, alle 18.00, gli insegnanti ci invitano al piano inferiore nella discoteca “Paradiso”. Sorpresa! Ci sono tutti i nostri maestri, gli insegnanti, i nostri familiari.

Il direttore della scuola di sci premia i ragazzi che hanno partecipato alla gara, tra applausi e musica appropriata. Riceviamo la nostra medaglia a ricordo di questa esperienza unica e sappiamo già che al ritorno la porremo al posto d’onore, al centro delle nostre cose più care.

Il dopocena è incredibile! La discoteca “Paradiso” è tutta per noi e balliamo fino allo sfinimento. Anche i professori e i genitori si uniscono alla grande festa della Luciani al Tonale.

Quando andiamo a letto, a tarda notte, siamo contenti ma anche un po’ tristi. Contenti perché grazie ai nostri genitori abbiamo potuto partecipare ad un’esperienza meravigliosa, un po’ tristi perché domani si riparte e si torna a casa.

Quest’anno il progetto sci della Luciani ha compiuto vent’anni ed è stato fantastico perché la Luciani è super!!!