NON E’ UNA SCUOLA DI TEATRO! MeTe 2017

Ma è MeTe – Abili equilibri d’arte

L’attività artistica è spesso un’occasione e uno strumento di crescita individuale e collettiva, veicolo di scambio reciproco, momento di valorizzazione delle diversità di ciascuno. Il progetto è svolto attraverso una serie di incontri di laboratorio teatrale, di creatività espressiva in generale, con una lezione aperta sperimentale di verifica finale aperta al pubblico.

Il laboratorio viene rivolto e dedicato a gruppi classe o moduli specificatamente scelti, composti da circa 15/20 partecipanti, tra cui disabili e persone di provenienza interculturale.

Questa è stata un’esperienza di socializzazione, divertimento e formazione; un momento di ascolto dell’altro e di se stesso, che trova il suo centro nell’aggregazione e nella condivisione di obbiettivi socio-teatrali.

La tematica poetica della natura e della bellezza è stata l’ispirazione artistica e didattica, del percorso laboratoriale.

Tutti gli elementi del bosco sono utili alla sua sopravvivenza e alla sua bellezza.

Questo può coinvolgere in primis la scuola e poi la città; con la stessa ironia dell’autore, e con un linguaggio diretto e sincero, il percorso ha evidenziato la necessità del protagonista di ricercare la natura in città, il disperato bisogno inconscio di ognuno, in particolare dei bambini, di riscoprire le radici naturali insite in ogni cosa, e in queste radici ritrovare la strada da condividere insieme alla ricerca della bellezza e delle potenzialità espressive e personali di ognuno.